La prima rivista giuridica online del settore immobiliareCome trarre profitto dagli immobili

Temi caldi

https://dirittoimmobiliare.org/wp-content/uploads/2020/04/sfratto.jpg
Locazione e Sfratti

Tutti i termini dello sfratto per morosità

Lo sfratto per morosità è un procedimento sommario speciale che consente al locatore, in tempi notevolmente più brevi rispetto al rito ordinario, il rilascio e la riconsegna dell’immobile in virtù...
https://dirittoimmobiliare.org/wp-content/uploads/2020/04/esecuzione-immobiliare.jpg
Esecuzioni Immobiliari

Tutti i termini del pignoramento

Col termine pignoramento definiamo l’atto, a struttura complessa, perché in parte redatto dal creditore ed in parte dall’ufficiale giudiziario mediante il quale ha inizio l’espropriazione forzata disciplinato...
https://dirittoimmobiliare.org/wp-content/uploads/2020/04/decreto-ingiuntivo.jpg
Locazione e Sfratti

Decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo per i canoni di locazione

Il nostro legislatore dà la facoltà al locatore, nel caso voglia intimare al conduttore lo sfratto per morosità (art. 658 c.p.c.), di ottenere un’ingiunzione di pagamento per i canoni...
Locazione e Sfratti

Art 660 cpc, la notifica dello sfratto per morosità, Guida a tempi e cautele

Lo sfratto è spesso sottovalutato, essendo procedimento sommario è ritenuto erroneamente semplice, ma attenzione alle cautele sulla notifica ex art 660 cpc

Ultimi articoli

  • Lo sfratto per morosità è un procedimento sommario speciale che consente al locatore, in tempi notevolmente più brevi rispetto al rito ordinario, il rilascio e la riconsegna dell’immobile in virtù di una morosità da parte del conduttore. Il locatore rappresentato da un legale iscritto all’albo chiederà, al Giudice del Tribunale Ordinario Civile competente, ovvero quello del luogo in cui si trova la cosa locata, l’emissione di un provvedimento esecutivo cd. Intimazione di convalida di sfratto Leggi tutto
  • Precetto, dal latino praeceptum e letteralmente prescrivere, ordinare, insegnare definito in campo giuridico come “l’ultimatum per l’adempimento”, ovvero l’ultima richiesta che il creditore fa nei confronti del debitore prima di dare il via all’esecuzione forzata. Esso è prodromico a qualsiasi tipo di esecuzione di cui si voglia dare il là che sia dunque un espropriazione di beni mobili (pignoramento mobiliare), di immobili (pignoramento immobiliare), sia che si voglia pignorare il conto in banca o il quinto dello stipendio o Leggi tutto
  • Con una argomentata e convincente decisione il Tribunale di Como  ha omologato un piano del consumatore con dilazione a 20 anni (decreto 24 maggio 2018, Est. Petronzi). Il tema è delicato ed è stato oggetto di recente di un vivace dibattito giurisprudenziale e dottrinale. Invero, in assenza di un univoco dato normativo che stabilisca in maniera chiara il perimetro temporale nel quale si debbono snodare le procedure di sovraindebitamento, non può che supplire – si legge nella pronuncia del Tribunale di Leggi tutto
  • Lo sfratto per morosità regolato all’art. 658 c.p.c.consta normalmente  di due fasi: la prima, giudiziale (svolta davanti ad un giudice) volta ad ottenere il titolo esecutivo (ordinanza con la quale si convalida lo sfratto e si ordina la liberazione dell’immobile, per saperne di più sullo sfratto si legga anche  Lo sfratto per morosità, procedura, tempi, costi e modello di intimazione ). Terminata poi questa prima fase e qualora il conduttore non provveda a liberare “spontaneamente” l’immobile Leggi tutto
  • Col termine pignoramento definiamo l’atto, a struttura complessa, perché in parte redatto dal creditore ed in parte dall’ufficiale giudiziario mediante il quale ha inizio l’espropriazione forzata disciplinato dal Libro III del Codice di Procedura Civile. Presupposto affinché si possa procedere è la presenza di un titolo esecutivo e del precetto, titolo esecutivo che deve essere notificato precedentemente o anche contestualmente alla notifica del precetto ex art. 479 c.p.c., anche se la violazione di tale disposizione Leggi tutto
  • Può capitare che, dopo l’acquisto di un immobile, si rivelino dei vizi prima ignorati. La legge concede degli strumenti di tutela al neo-proprietario che si ritrovi con un bene difforme da quello che credeva di aver acquistato, che si differenziano a seconda che siano utilizzabili nei confronti del mero venditore o del costruttore. Per ottenere giustizia nei confronti della ditta che ha edificato l’immobile, infatti, la prescrizione del diritto dell’acquirente va dai due ai dieci Leggi tutto
  • Il contratto d’affitto d’azienda rappresenta uno strumento molto utilizzato nella prassi, attraverso cui un soggetto “concedente” trasferisce ad un soggetto “affittuario” il diritto di godimento dell’azienda (o di un ramo di essa) a fronte del pagamento di un canone periodico e per un periodo di tempo determinato. Si tratta però di un contratto poco disciplinato dalla legge, il che crea dubbi su come tutelare il concedente nel caso in cui l’affittuario sospenda il pagamento del Leggi tutto
  • Nella vigenza di contratto di leasing immobiliare stipulato fra una società di leasing ed un utilizzatore, in base all’art. 9 co. 1 del d.lgs. n. 23/2011, l’imposta municipale unica (IMU) sarà dovuta dall’utilizzatore. Ciò si spiega alla luce di quello che è il presupposto dell’IMU, ovvero il possesso del bene: in tal caso l’immobile è difatti posto nella piena disponibilità dell’utilizzatore, ragion per cui sarà quest’ultimo a dover versare l’IMU. Sovente però accade che per Leggi tutto
  • Nel 2016 è girata per la rete (per i motivi che spiegheremo in seguito) una autentica bomba sulle aste immobiliari, ossia che dopo tre tentativi andati deserti se ne sarebbe tenuto un quarto, a prezzo libero (tra l’altro a prezzo libero avrebbe potuto significare che si poteva aggiudicare un immobile anche con 100 euro, motivo per cui chi scrive dubita che una sola esecuzione si sarebbe conclusa con l’ultima andata deserta di fronte alla possibilità Leggi tutto
  • Il procedimento per convalida di sfratto ha natura sommaria ed è disciplinato agli artt. 657 e ss del c.p.c.. È attivabile dal locatore in diverse ipotesi, tra cui rientra quella in cui il conduttore sia moroso nel pagamento di alcuni canoni. In tal caso il locatore potrà notificare un atto di citazione al conduttore, che avrà da tale data 20 gg per difendersi in giudizio. Da qui sono prospettabili diversi possibili scenari. Il conduttore non Leggi tutto
  • Un creditore munito di titolo esecutivo attestante un determinato di credito, dopo la notifica di un atto di precetto, col quale viene intimato al debitore di pagare entro un termine non inferiore a 10 giorni, qualora non sia riuscito bonariamente ad ottenere la soddisfazione delle proprie legittime pretese creditorie, può procedere con una procedura di espropriazione forzata sui beni di quest’ultimo, al fine di convertirli in denaro ed ottenere quindi una soddisfazione del proprio diritto Leggi tutto
  • L’art. 495 cpc disciplina l’istituto della conversione del pignoramento. In tal modo, dunque, si avrà una continuazione della procedura esecutiva immobiliare, ma su un bene diverso, ovvero su una somma denaro (non è concessa, dunque, quando oggetto del pignoramento è già una somma di denaro, mentre è ammessa in caso di pignoramenti di crediti). La conversione del pignoramento costituisce, dunque, uno strumento ulteriore per il debitore (oltre al pagamento nelle mani dell’ufficiale giudiziario ex art. Leggi tutto

NEWSLETTERS

Per rimanere aggiornato sulle ultime notizie, ti invitiamo ad iscriverti alla nostra newsletters

Collabora con noi

Se sei interessato a collaborare con la rivista, trasmettere provvedimenti giudiziari da pubblicare o sottoporre alla nostra attenzione qualche scritto, clicca qui sotto.

Cosa facciamo?Consulenza ed Assistenza Specialistica

Le nostre attività di consulenza ed assistenza altamente qualificate, ci consentono di far realizzare un più consistente profitto ai nostri clienti che intendono operare nel settore immobiliare, altrettanto è a dirsi della complessissima materia delle Esecuzioni Immobiliari nella quale la nostra iperspecializzazione fa letteralmente la differenza
https://dirittoimmobiliare.org/wp-content/uploads/2020/04/consulenza_home.jpg

Sei alla ricerca di uno Studio specializzato nel settore immobiliare cui affidarti?

Rivista tematica a carattere giuridico a cura di

https://dirittoimmobiliare.org/wp-content/uploads/2020/06/logo_dAmbrosio_OK.png

NAPOLI

Via Posillipo, 56/85
Tel. 081.4206164
Fax 081.0105891

MILANO

Via F. Reina, 28
Tel. 02.87198398
Fax 02.87163558

ROMA

Via dei Gracchi, 91
Via Catone, 3
Tel. 06.92927916

BRESCIA

Via Aldo Moro, 13
(Palazzo Mercurio)
Tel. 030.7777136